Home

Visitare il parco

La Val Grande è un piccolo Nepal alle porte della civiltà. Proprio per questa sua peculiarità la valle è diventata Parco Nazionale.

L'Ente Parco propone ogni anno escursioni guidate, attività didattiche per le scuole, conferenze, campi di volontariato, campi estivi per ragazzi e molte altre iniziative. Si può soggiornare in uno dei paesi del Parco in strutture ricettive moderne e accoglienti. E per chi vuole prolungare il suo svago in questa area selvaggia, sono stati realizzati nel Parco, recuperando vecchie stalle e baite, alcuni bivacchi dove trascorrere la notte in modo semplice, al calore di una stufa o della fiamma di un camino. Le luci dell'alba accolgono un nuovo giorno di cammino lungo i sentieri valgrandini che riporteranno l'escursionista, rigenerato e soddisfatto, ai propri ritmi quotidiani, mentre la Val Grande rimane là, con i suoi suoni e silenzi, ad aspettare nuovamente qualcuno.

Data la sua caratteristica di area selvaggia e impervia, la percorrenza dei sentieri, alcuni dei quali difficili, pericolosi e ancora non segnati, deve avvenire con la massima prudenza e con accompagnatori esperti (Guide Ufficiali del Parco, Guide Alpine e accompagnatori naturalistici abilitati).

Il Parco consiglia a chi non è molto esperto dei luoghi come primo avvicinamento i Sentieri Natura del Parco, che offrono l'opportunità di interessanti escursioni di media difficoltà.
E' possibile soggiornare nelle località vicino al Parco oppure, per chi è impegnato in trekking di più giorni, nei rifugi e nei bivacchi del Parco.

Il tortuoso scorrere del Rio Valgrande
 
share-stampashare-mailshare-facebookQR Code