Home » Visitare il Parco » I percorsi

L'uomo-albero

La faggeta

Elevato interesse: flora Elevato interesse: panorama 
  • Partenza: Ompio
  • Arrivo: Monte Faiè (S. Bernardino Verbano)
  • Tempo di percorrenza:3 h senza considerare le soste
  • Difficoltà: Itinerario escursionistico di media difficoltà
  • Dislivello: 355 m
  • Periodo consigliato: da aprile a novembre

Il sentiero natura, che inizia nella conca di Ompio, porta fino alla cima del Monte Faiè seguendo un itinerario che permette di conoscere ed apprezzare la natura e la storia del luogo. Punto tra i più panoramici e suggestivi dell'intera valle, il Faiè già nel nome, indica qual è l'aspetto che lo contraddistingue: un'estesa e ombrosa faggeta.

L'inizio del sentiero si trova all'altezza del Rifugio "Fantoli", a circa 15 minuti da dove si lascia l'auto. Il rifugio, proprietà del CAI di Pallanza, fu realizzato nel 1949, ricostruendo una baita distrutta durante l'ultima guerra. Ampliato successivamente nel 1953 e nel 1983, è ora aperto durante l'estate. L'Alpe Ompio è uno degli accessi più agevoli ai monti e agli alpeggi della bassa Val Grande, con itinerari di vario impegno e grande fascino.
Lungo il percorso del sentiero natura sono collocate nove bacheche che, con immagini e brevi testi, descrivono alcune caratteristiche del luogo. Venti segnalatori numerati, alternati alle bacheche indicano altrettanti punti di osservazione, le cui peculiarità vengono descritte in questa pubblicazione al numero corrispondente.

Attrezzatura: comode scarpe da montagna e abbigliamento sportivo
Strutture: Rifugio Fantoli
L'itinerario può anche essere seguito solo parzialmente. Per Caseracce, tempo di percorrenza: 1 ora e 30 minuti; dislivello: 263 m. Per la Cima del Monte Faiè, tempo di percorrenza: 2 ore; dislivello: 355 m

Paesaggio
Paesaggio
 
share-stampashare-mailshare-facebookQR Code