Home » Visitare il Parco » I percorsi

Storie di pietra

L'uso della pietra

Grado 
  • Partenza: Beura
  • Arrivo: Bisoggio (Beura Cardezza)
  • Tempo di percorrenza:1 h senza le soste per l'andata e 45' per il ritorno
  • Difficoltà: Itinerario di facile percorribilità su mulattiera ben segnata. Attenzione: alcuni tratti ripidi
  • Dislivello: 279 m
  • Periodo consigliato: da gennaio a dicembre

Il sentiero natura si sviluppa nel territorio del Comune di Beura, raggiungibile anche in treno con la linea FS Milano-Domodossola. L'itinerario parte dal Municipio di Beura attraversa l'abitato (dove si possono ammirare splendidi esempi di architettura locale) e risale lungo la mulattiera lastricata che porta a Bissoggio. 

Lungo il percorso sono collocati 11 tabelloni informativi che descivono, con immagini e brevi testi, la storia secolare che ha legato la popolazione di queste montagne all'uso della pietra. Utilizzata fin dall'antichità, la pietra ha rappresentato il materiale da costruzione per eccellenza. Strade, mulattiere, muri di contenimento, sostegni, strumenti della vita quotidiana, edifici rustici (torchi, mulini, stalle) fino alle case signorili di Beura, tutto veniva realizzato in pietra locale. Quella pietra nota commercialmente come "beola" che ancora oggi viene cavata nel territorio di Beura in tre distinte varietà, molto apprezzate soprattutto come materiale da rivestimento.
Da Bissoggio è possibile innestarsi nel sentiero che prosegue verso l'Alpe Pozzolo (per escursionisti ben allenati) dove esiste un rifugio incustodito sempre aperto.

Attrezzatura: comode scarpe da montagna e abbigliamento sportivo.

Storie pietra
Storie pietra
 
share-stampashare-mailshare-facebookQR Code