Home » Progetti e ricerche

Monitoraggio della composizione chimica e della fauna macrobentonica dei Rii Valgrande e San Bernardino e Monitoraggio della composizione chimica e della fauna macrobentonica dei Rii Valgrande e Pogallo

Avviata dall'Ente Parco e CNR ricerca scientifica sulle acque

Il Parco Nazionale Val Grande e l'Istituto per lo Studio degli Ecosistemi del CNR hanno svolto un'attività di ricerca relativa allo studio del torrente San Bernardino volto a monitorare la composizione chimica e la fauna macrobentonica dei Rii (Rio Valgrande e Rio Pogallo) che lo formano, unendosi, in località Ponte Casletto lungo confine sud del Parco.

I due rii presentano un regime torrentizio, con valori di portata più elevati nei mesi estivi; dal punto di vista chimico le acque risultano scarsamente mineralizzate a causa della bassa solubilità delle rocce presenti nell'area protetta.

Nonostante il suo isolamento e la caratteristica di area selvaggia e pressoché disabitata, la Val Grande è comunque soggetta a precipitazioni acide a causa del trasporto a lunga distanza degli inquinanti prodotti sulla Pianura Padana. Tuttavia, solo in seguito a precipitazioni intense, le acque dei rii risultano più acide; infatti quando le deposizioni sono modeste le acque di precipitazione vengono neutralizzate dai minerali presenti nel suolo. Sempre a causa dell'inquinamento atmosferico le piogge veicolano notevoli quantità di azoto, circa 40 kg per ha annui, un valore talmente elevato che il suolo forestale è ormai saturo e il 30% di quello depositato finisce nei due corsi d'acqua.

Lo studio del macrozoobenthos ha ampliato la lista faunistica presente nel Piano del Parco portando il totale delle specie ritrovate nei due rii a 167. Per quanto riguarda la qualità biologica delle acque essa risulta molto buona con valori dell'indice IBE di 9-10, equivalenti in generale alla prima classe di qualità; valori molto alti sono stati riscontrati anche immediatamente a valle dell'abitato di Cicogna, segno che il piccolo nucleo non influenza in modo significativo la qualità delle acque del Rio Pogallo.

 
 
share-stampashare-mailshare-facebookQR Code