Home » Visitare il Parco » I percorsi

Pian Cavallone (da Miazzina)

Elevato interesse: panorama 
  • Partenza: Cappella Fina (1100 m)
  • Arrivo: Miazzina
  • Tempo di percorrenza:ore 1,15
  • Difficoltà: T - Turistico
  • Dislivello: 478 m
  • Segnavia: segnato bianchi/rossi
  • Periodo consigliato: da marzo a settembre

Da Verbania-Intra a Miazzina quindi per alpe Pala; dopo 3 km si arriva alla cappella.

Il Pian Cavallone è un'immagine: 400 m di pianura in montagna; ad oltre 1500 m di quota, una distesa d'erba verde a cavallo tra Val Pogallo e Intrasca; sguardi aperti sul lago e, a settentrione, le montagne della Val Grande. Qui è presente anche il rifugio più significativo delle montagne verbanesi, costruito nel 1882 dalla sezione Verbano Intra del CAI.
Alle spalle della cappella (rustico edificio in pietra con spazio coperto) si imbocca l'ampia pista che entra nel bosco e si lascia a destra la pista per Cappella Porta. La pista diventa un buon sentiero che percorre le pendici orientali del Pizzo Pernice per salire all'ampia sella di Pian la Carica (1401 m; cartelli indicatori); a sinistra si scende al bivacco di Curgei, mentre a destra si va al Pian Cavallone. Si sale per ampi prati direttamente sulla dorsale oppure sulla destra; da una successiva sella si raggiunge il vecchio albergo e la cappella del Pian Cavallone. Il rifugio è vicino, incollato alla montagna che guarda i laghi.

Fonti bibliografiche: P. Crosa Lenz - G. Frangioni, Parco Nazionale Val Grande, edizioni Grossi, Domodossola 2011

Memoriale Alpini all'alpe Colletta
Memoriale Alpini all'alpe Colletta
 
share-stampashare-mailshare-facebookQR Code